Cera Alba

Cera Alba e Bellina

6 Giugno 2021

Sia la Cera Alba che la Bellina derivano dalla cera d’api: una secrezione delle Api (Apis Mellifera) che va a costituire la parte strutturale delle celle in cui viene immagazzinato il miele.

La cera ALBA

È ricavata direttamente dal favo e si presenta come una massa gialla ed untuosa (cera gialla), che viene poi purificata e sbianca per dare origine alla cera bianca (Cera Alba) tramite esposizione prolungata ai raggi UV. A differenza delle cere di petrolio come paraffina o petrolato, se formulata correttamente, non ostruisce i pori.

Poiché è costituita da una miscela di lipidi idrorepellenti, esercita un’azione protettiva sullo strato corneo, dove, formando un film naturale, evita un’eccessiva perdita di acqua da parte della pelle.

Un po’ di storia

Unguenti a base di cera d’api, utili per dolori articolari, ferite e ustioni, sono riportati anche nel Papiro di Ebers (circa 3500 a.C.), dal medico greco-romano Galeno (circa 2150 a.C.), e in antichi testi di medicina tradizionale cinese come il “Shen Nong Book of Herbs” (circa 2100–2200 a.C.). Fonte: Rit T., Behrer R. (1999). Beeswax Through the Ages. Bladel: Koster Keunen Holland BV.

Antimicrobico naturale

È stata utilizzata fin dall’antichità per le sue proprietà antimicrobiche nelle medicine tradizionali europee e asiatiche. Gli effetti conservativi sono forse alla base del suo uso nelle pratiche di imbalsamazione e mummificazione degli antichi egizi e persiani o per modellare le maschere della morte degli antichi romani.

Recenti studi scientifici hanno infatti confermato l’utilizzo della cera come agente antimicrobico. Un estratto grezzo di cera d’api ha mostrato infatti effetti inibitori contro lo Staphylococcus aureus, Salmonella enterica, Candida albicans e Aspergillus niger (Beeswax: A minireview of its antimicrobial activity and its application in medicine. F. Fratini, G. Cilia, B. Turchi, A. Felicioli; Asian Pacific Journal of Tropical Medicine
Vol. 9-6, 2016, 839-843).

Usi cosmetici

La cera d’api è una sostanza grassa utilizzata nei cosmetici come addensante o emulsionante. Ha proprietà protettive e idratanti. Forma una morbida pellicola protettiva sulla pelle ed è ideale come emolliente per pelli sensibili, irritate e screpolate.

Le sue funzioni (INCI)

Emolliente : Ammorbidisce e leviga la pelle
Agente emulsionante : Favorisce la formazione di miscele intime tra liquidi immiscibili modificando la tensione interfacciale (acqua e olio)
Agente filmogeno : Produce una pellicola continua su pelle, capelli o unghie
Agente profumato : Utilizzato per profumi e materie prime aromatiche

La cera BELLINA

La Cera Bellina, il cui nome INCI è Polyglyceril 3-beeswax, è un derivato idrofilo della cera d’api con incredibili capacità gelificanti.

È ottenuta dalla conversione, in esteri poligliceroli, degli acidi grassi liberi presenti nella cera d’api. La sua solubilità è molto simile a quella della cera d’api e può essere utilizzata in modo simile a quest’ultima, ma risulta avere una maggiore capacità gelificante anche a basse percentuali di utilizzo.

La Bellina ha inoltre incredibile compatibilità con quasi tutti gli ingredienti cosmetici. L’aggiunta di Cera Bellina aiuta a dare a un qualsiasi balsamo per le labbra, lozione o emulsione una consistenza morbida e delicata.

Grazie alla sua capacità di inibire la cristallizzazione di oli la Cera Bellina funziona bene anche come co-emulsionante ed addensante.
Questa materia prima è quindi utile per ottenere la consistenza e la texture ricercata in un prodotto cosmetico. Inoltre, come tutte le cere, ha azione protettiva, filmogena ed emolliente.

Le funzioni cosmetiche della cera bellina sono:

• agente gelificante per gli oli vegetali, minerali e per gli esteri
• stabilizzante per le emulsioni
• addensante in prodotti anidri
• disperdente per i pigmenti nei cosmetici decorativi
• impedisce la cristallizzazione, la sineresi e il riafforamente degli acidi grassi negli stick
• agisce da co-emulsionante a basso HLB
• impartisce ai prodotti un tocco liscio e vellutato
• impedisce la formazione di grumi negli stick e prodotti anidri
• solubilità e livello di sicurezza simili a quelli della cera d’api

La Cera Alba e la Bellina sono contenute come ingrediente principale, insieme al miele, in BIOACTIVE LIP CARE. Un trattamento per la cura delle labbra con attività idratanti, nutrienti e rigenerative a lunga durata. Provalo!

Sicuri per la tua pelle

Dermatologicamente testati! I sieri Gen-Hyal sono tutti testati con Patch Test per PELLI SENSIBILI

Hai un codice sconto?

Puoi inserirlo dalla pagina del checkout e si attiva automaticamente!