Bisabololo

12 Febbraio 2024

Il Bisabololo si ottiene dalla distillazione dell’olio essenziale di camomilla. Può essere estratto non solo da questa pianta erbacea ma anche dal legno dell’albero di Candeia, dalla Salvia Runcinata (pianta che proviene dal Sud Africa) e da molte altre piante. 

Ha un aspetto liquido di color paglierino. 

Esistono due tipi di Bisabololo: alfa e beta. Il Beta-Bisabololo è presente nel cotone e nel mais ed è usato come aromatizzante, mentre l’Alfa-Bisabololo è un ingrediente impiegato sia nella cosmesi che nella farmaceutica, utilizzato per la sua stabilità e sicurezza. È contenuto, ad esempio, in prodotti per il trattamento del cuoio capelluto arrossato e delle pelli sensibili o irritate. Protegge dalla penetrazione di batteri che potrebbero infettare la cute della pelle.  

L’Alfa Bisabololo è dunque conosciuto per le sue proprietà antibatteriche, lenitive, antinfiammatorie, riparatrici, antiossidanti e calmanti e viene utilizzato anche come trattamento delle pigmentazioni cutanee. Agisce sui disordini di invecchiamento cutaneo ed esposizione solare. 

Inoltre esercita un’azione depigmentante, interrompendo la cascata di segnalazione del cAMP, normalmente attivata dall’ormone stimolante i melanociti (α-MSH). 

Un alleato naturale della pelle

Scopri i prodotti GEN-HYAL® Skincare più popolari!

Show Filters

Visualizzazione di 1-4 di 20 risultati